MARC CHAGALL
DA VITEBSK A SAINT-PAUL DE VENCE

Durante tutta la sua esistenza, fatta di esili e viaggi, Marc Chagall ha percorso il mondo. Dalle sponde della Dvina a quelle del Mediterraneo, dalle mura di Gerusalemme alle mura di Saint-Paul de Vence…

Marc Chagall

«Ringrazio il destino per avermi condotto sulle sponde del Mediterraneo».

Marc Chagall è nato il 7 luglio 1887 a Vitebsk, in Bielorussia, da una famiglia religiosa ebraica. Suo padre lavorava come mercante di aringhe e sua madre aveva un piccolo generi alimentari. Nel 1907, Chagall si presentò alla scuola di disegno di San Pietroburgo, ma non vi restò e si recò in una scuola privata dalle espressioni artistiche moderne.
Nei primi anni del 1910, lasciò la Russia per recarsi a Parigi dove prese la cittadinanza francese nel 1937. Durante la guerra, trovò rifugio negli Stati Uniti con la sua famiglia e vi restò fino al rientro in Francia nel 1948. Si trasferì quindi in riva al Mediterraneo, nel 1949, dove ritrovò con felicità la luce che lo aveva già ammaliato «la più bella luce che possa esistere».

Da Vence a Saint-Paul de Vence…

Nel 1949, Chagall si trasferì in una casa vicino alla cappella Matisse. La Costa Azzurra era un vero e proprio «circolo artistico» dove si affiancavano numerosi artisti, quali Matisse, Picasso, Magnelli, Léger. Nel 1962, Chagall realizzò la decorazione del battistero della Cattedrale Nostra Signora della Natività, un mosaico raffigurante Mosè salvato dalle acque. Dalla fine degli anni 1950, partecipò al progetto di creazione della Fondazione Maeght, aperta a Saint-Paul de Vence nel 1964.

A Saint-Paul de Vence…

Nel 1966, Marc Chagall e Vava si trasferirono nella casa che fecero costruire: «La Colline» (attualmente privata), chemin des Gardettes. Questa casa era ideata soprattutto per il lavoro, poiché anche se l’artista aveva quasi 80 anni ricevette numerose commesse: vetrate per la cattedrale di Reims, arazzi e mosaici per il parlamento israeliano di Gerusalemme, vetrate per l’Art Institute di Chicago, lavorò anche la ceramica presso il laboratorio Madoura di Vallauris…

A Saint-Paul de Vence, lo si poteva vedere alla «Colombe d’Or» o al «Café de la Place» dove incontrava i suoi amici. Tra loro, Aimé e Marguerite Maeght, la cui casa era vicina a quella dell’artista. Le sue opere occupano un posto particolare nella collezione stabile della Fondazione Maeght: il mosaico «Gli innamorati» nei giardini e il quadro monumentale autobiografico «La Vita».

Nell’ambito dell’itinerario dei Pittori della Costa Azzurra, tre riproduzioni su leggii delle opere di Marc Chagall costellano la rotonda dei Trious e il sentiero Sainte-Claire, dove all’artista piaceva passeggiare.

Potete inoltre ammirare un mosaico sul frontone della scuola materna: «Il fiume verde», creato nel 1986, dopo la morte dell’artista, a partire da una litografia originale di Marc Chagall. Chagall, che amava tanto i bambini, ve ne raffigura uno dal sorriso radioso, simbolo di gioia.

L’artista morì il 28 marzo 1985 e riposa nel cimitero di Saint-Paul de Vence, di fronte al Mediterraneo.

Scopri le opere di Chagall a Saint-Paul de Vence

A Nizza…

Il Musée National Marc Chagall fu costruito mentre Chagall era ancora vivo e venne inaugurato nel 1973. Riunisce i 17 dipinti del Messaggio Bibblico donati allo Stato Francese dall’artista. La collezione raccoglie anche un mosaico e vetrate sul tema della creazione del mondo. Il museo ospita oggi una delle più importanti raccolte delle opere di Marc Chagall, di ispirazione religiosa e spirituale.

Visita del Museo Marc Chagall di Nice

Consiglio di un esperto

CHRISTOPHE MESSINEOConsigliere per il soggiorno & Guida conferenziere

Visita il paese, con una guida diplomata dell’Ufficio del Turismo: aguzza lo sguardo per scoprire i tesori del paese.
E scopri la visita tematica "Nelle orme di Marc Chagall".

Prenota la tua visita

Ancora più scoperte

Fermer
I tuoi colpi di fulmine

Nessun elemento presente nel tuo carrello

Scarica i tuoi colpi di fulmine

Il tuo browser è incompatibile con i colpi di fulmine.

Se la modalità navigazione privata è attivata, devi disattivarla.