Il duro lavoro dei contadini
di Saint-Paul de Vence

La raccolta dei fiori era un lavoro prevalentemente femminile.  Le rose di maggio si raccoglievano la mattina presto prima che facesse troppo caldo, stando chine, perché i roseti erano bassi. Il raccolto, distribuito in grandi sacchi di iuta, veniva consegnato il giorno stesso ai profumieri di Grasse.

I fiori d’arancio si raccoglievano con le scale a cavalletto. Le raccoglitrici lasciavano cadere i fiori su grandi teli distesi ai piedi degli aranci. Finita la raccolta, si separavano le foglie dai rametti di fiori. Una donna era in grado di raccogliere dai  10 ai 12 kg di fiori d’arancio al giorno.    

La campagna circostante Saint- Paul de Vence produceva frutta e ortaggi. Nel dopoguerra, una corriera  veniva a prendere i prodotti destinati al mercato all’ingrosso di Nizza: le casse di pesche e di carciofi, ma anche di polli e conigli venivano caricate durante la notte.

Buon progetto

Oggi il vigneto di Saint-Paul de Vence (2 ettari) è stato concesso a mezzadria a Julien Bertaina, che dal 2011 produce vino seguendo gli standard della vinificazione biologica e della biodinamica. 

Scoprite il vigneto situato a Tourrettes sur Loup... 

Julien Bertaina · Domaine Saint Joseph
160 chemin des vignes · 06 140 Tourrettes-sur-Loup
Tel. +33(0)6 09 28 26 59 · bertaina.julien@gmail.com

Ulteriori informazioni

Scarica il glossario
Fermer
I tuoi colpi di fulmine

Nessun elemento presente nel tuo carrello

Scarica i tuoi colpi di fulmine

Il tuo browser è incompatibile con i colpi di fulmine.

Se la modalità navigazione privata è attivata, devi disattivarla.